Secondo quanto accordato tra la Regione Basilicata e la RAI, per gli anni dal 2015 ed il 2019, la sede stabile del concerto di Capodanno sarà proprio la Lucania e le sue splendide terre. Proprio questa estate, nel mese di luglio, è stato ulteriormente definito il protocollo per cui Maratea sarebbe stata la città ospitante il concerto di fine anno di fine anno che corrisponde all’ormai nota trasmissione L’anno che verrà, abitualmente in onda sui canali RAI a cavallo tra il 31 dicembre ed il 1 gennaio.

L’intesa è avvenuta tra il Presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, ed il Presidente di Raicom, Gian Polo Tagliavia. Al riguardo, le autorità avrebbero predisposto un sito web dedicato a far chiarezza su eventuali dubbi e con sopra materiale esplicativo a guidarvi nella vostra esperienza di fine anno a Maratea. L’idea è partita proprio dalle suddette autorità lucane che, finanziando in parte l’evento, sperano di avere un ritorno concreto in quanto a turisti in entrata provenienti non soltanto dall’Italia ma anche dal resto del mondo.

La fama di un’Italia meta turistica non è certo dovuta ai grandi eventi mondani, fatta eccezione per qualche raro caso folkloristico come il Carnevale di Viareggio ed il Carnevale di Venezia, piuttosto agli incantevoli paesaggi e luoghi culto, per la propria storia ed il patrimonio culturale ed artistico posseduto; in questo caso, l’intelligente mossa delle amministrazioni sta proprio nel cercare di far combaciare la grande ricchezza storica di un “santuario culturale” dell’Italia meridionale come Maratea con i suoi splendidi scorci sul mare abitualmente frequentati dai turisti. La perla del Mediterraneo è così al centro del capodanno 2017, attirando così gli occhi di tutta Italia sul suo intramontabile fascino. Il Cristo Re Redentore sullo sfondo delle riprese che daranno il benvenuto all’anno 2018, un viavai di persone e artisti tra Monte San Biagio a 640 metri sul livello del mare e le piccole e caratteristiche insenature costiere, cibo caratteristico e incontri di sapore tra la tradizione e l’innovazione nelle diverse strutture ospitanti. Tra queste il nostro Santavenere e il suo caratteristico parco privato che in occasione del capodanno lascerà aperta ai suoi ospiti la possibilità di usufruire dei servizi dell’hotel, dei ristoranti e degli spazi dell’albergo.